Search  
Archivio iniziative

Vai alla pagina archivio inziative Cidi

Manifestazioni

Vai alla pagina "archivio manifestazioni"

Appuntamenti

 Nelle pagine di formazione e ricerca gli appuntamenti specifici.

"Tra i banchi"

Alcune foto della mostra allestita presso l'Archivio di Stato.

Il cartellone della mostra

L'atrio

L'avvio della mostra

L'aula di scienze

La direzione

 

La scuola di Moriondo

I documenti

I registri

L'ASSOCIAZIONE

Il Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti è una associazione di insegnanti di tutti gli ordini di scuola e di tutte le discipline: ha la finalità di favorire l'affermarsi di una professionalità docente adeguata alle esigenze della scuola. 

Ogni Cidi si caratterizza per il nome della città di appartenenza, ha un proprio presidente e un proprio statuto. Ciò per ribadire il modo di essere del Cidi: sentirsi autonomi facendo parte di un progetto comune. 

Tutto il lavoro è svolto da insegnanti - distaccati e non - a titolo assolutamente gratuito. L'attuale presidente del Cidi Torino è Magda Ferraris.

segnalazioni Riduci

Convegno 21 maggio

 primi materiali  e  fotografie

 

 


Stampa  

Text/HTML Riduci

Stampa  

Le iniziative dell'anno 2011 - 2012 Riduci

Il Cidi ha organizzato o partecipato a diverse iniziative durante l'anno scolastico, che hanno rispecchiato le sue caratteristiche di associazione che ha una dimensione pubblica e che si occupa di formazione e di ricerca didattica. Ne scriviamo i titoli, perché in un anno scolastico accadono tante cose, sperando di non aver diemnticato nulla. Un grazie sentito a tutti coloro che si sono impegnati volontariamente per difendere e diffondere la buona scuola.

 

 

FORMAZIONE

  • Seminari autunnali all'OGR (Adolescenza, curricolo in verticale di scrittura, arte)
  • Incontri di formazione in sede (concettualizzazione della lingua scritta, scrittura nel primo ciclo di scuola primaria, stili di insegnamento e di apprendimento )
  • Seminari (valutare le competenze nella scuola dell'Infanzia)
  • Seminario sulle competenze per il biennio con il CE.SE.DI.
  • Seminario sulla didattica della storia
  • Formazione in scuole e istituti comprensivi (liceo Gioberti, I.C. di Fossano, Rivalta, Rivoli, Grugliasco, Nichelino)
  • Partecipazione a corsi di formazione per neo assunti organizzati da Proteo
  • Avvio di percorsi sull’autobiografia, da proporre nel prossimo anno scolastico

 

INCONTRI E LETTURE

  • Luciano Gallino: "Finanzcapitalismo",  in occasione dell’apertura dell'anno Cidi
  • Cesare Moreno: "Insegnare al principe di Danimarca"
  • Domenico Chiesa e i ragazzi dell'ASAI: "Ma allora che ci faccio nel mare?"
  • Fiore, Chiesa: "Che cosa resta del padre?", di M. Recalcati
  • Incontri con gli educatori

 

POLITICA SCOLASTICA

  • Focus e incontri sul dimensionamento
  • Rapporti con le Istituzioni cittadine
  • Partecipazione al settembre pedagogico
  • Focus per la prossima Conferenza Regionale del Forum, incentrata sulla figura del docente.

 

PROGETTI SPECIALI

  • Percorso in coprogettazione con CE.SE.DI sull’interazione e il clima di classe
Stampa  

News Riduci

L'incontro con Cesare è stato occasione di ampie e profonde riflessioni su alcune delle tematiche che ci stanno più a cuore: la cittadinanza, la relazione, la forza emancipatrice di una scuola fondata sul confronto stretto tra colleghi e su una didattica che non esclude nessuno, ma che cerca ogni giorno il proprio orizzonte di senso.

Grazie Cesare, grazie Domenico!

La trascrizione della registrazione audio  di Cesare Moreno al Cidi, il 15 febbraio 2012.

Abbiamo ricevuto, da chi ha partecipato agli incontri con Cesare, alcune riflessioni che vorremmo condividere e rilanciare. Incominciamo con la lettera che ha scritto Ermanno Morello, la prima replica, di  Gino Tremoloso, il commento di J. Di Maio

Vi invitiamo a scrivere qui per aggiungere le vostre riflessioni.

Una delle storie raccontate da Cesare Moreno alle classi della scuola primaria: "Mastro acconcia-e-guasta"

 

Napoli-Torino

Lettere dalla scuola
Incontri con Cesare Moreno

 

15 febbraio 2012

   

Adolescenti e  scuola, protagonisti di due libri a confronto: gli adolescenti seguiti dai maestri di strada a Napoli e alcuni ragazzi che dall’ASAI di San Salvario hanno scritto una lettera ai loro insegnanti. Tiene le fila Cesare Moreno, protagonista del progetto Chance

 

  

leggi e diffondi la locandina

 

Ha avuto un grande successo Cesare Moreno, intervenuto al Cidi il 15 febbraio per la presentazione e la discussione del libro "Ho insegnato al principe di Danimarca". Le riflessioni sugli interventi di presentazione di "Insegnare al principe di Danimarca" e di "Allora che ci faccio nel mare" nella pagina Iniziative 

Ascolta l'intervento di Moreno a Farehneit (3/10/2011: La scuola della strada)

altre presentazioni   

 


"Caro prof, ecco come ti vorrei"

 

 

La "lettera agli insegnanti"
degli studenti torinesi: in un libro i consigli per migliorare la scuola

MARIA TERESA MARTINENGO
TORINO

Per due anni e mezzo Sara, Darlan, Giulia, Arber, Ivan, Eros, Ionut, Bianca, Ramona, Alice, Massimo e Marta si sono incontrati ogni lunedì pomeriggio all’Asai per parlare di come si sta a scuola, di cosa rappresenta la scuola per un adolescente. (leggi il seguito

Stampa  

In evidenza Riduci

Presentazione della Ricerca: 

 

"Gli insegnanti italiani e la scuola della Costituzione:

 

valori e comportamenti"

 

 
La ricerca è stata realizzata dal CIDI per conto del Comitato Italia 150 ed ha coinvolto 53 scuole di tutta Italia e circa 2300 insegnanti che hanno risposto ad un questionario di 40 domande. Essa ha indagato sulle motivazioni e le disillusioni, le idee e i comportamenti, i valori e le prospettive dei docenti in un momento particolarmente delicato per la scuola e la società italiana. I dati più importanti e i commenti sono raccolti in un Dossier della rivista Insegnare, che sarà dato in omaggio ai partecipanti al convegno.
 
Torino, GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea
Via Magenta, 31

h 14.30 – 18.30

 

 

 Il Cidi Torino ringrazia quanti hanno contribuito alla ricerca e al convegno nazionale: 

il Comitato Esperienza Italia e la sua presidente, Marina Bertiglia; 

il Cidi Nazionale;

la redazione della rivista Insegnare;

l'Editoriale   CIID; 

le 53 scuole e i 2400 insegnanti che hanno reso possibile la ricerca;

la Provincia di Torino, la Città di Torino, l'Asapi.

 

Un  ringraziamento particolare ai professori Baldacci, Bianchini, Luciano.

  

Grazie anche a tutti coloro che sono intervenuti al convegno.

Il dossier n° 1 del 2011 pubblica il report completo della ricerca, restituisce una rassegna di dati e propone una prima serie di ipotesi interpretative.

(richiedi il dossier)  

Rassegna stampa:

 

Prof, solo il 30% è di sinistra
Premier sbugiardato

di Fabio Luppino

IMG

Il 70% degli insegnanti non è di sinistra (posto che poi essere di sinistra sia un male). Berlusconi è clamorosamente smentito dal voluminoso dossier prodotto dal Cidi (Centro d’iniziativa democratica degli insegnanti) e dal Comitato 150. L’inchiesta riguarda un campione di 2400 docenti provenienti da 53 istituti presenti sul territorio nazionale a cui è stato sottoposto lo scorso anno un articolato questionario. Tra le domande anche quella sulla tendenza politica. Solo il 30% afferma di collocarsi...

Sull'edizione del 17 aprile il seguito.

A questo link l'articolo

L'UNITÀ   17 aprile 2011

                                       

 

 

 ADNKRONOS: Scuola: tra stress e passione, gli insegnanti 'raccontano' se stessi - indagine Cidi 'Valori costituzionali e comportamenti professionali' (leggi tutto)

 


 

   CONVEGNO NAZIONALE 15 APRILE

 

Presentazione della Ricerca:  "Gli insegnanti italiani e la scuola della Costituzione: valori e comportamenti"

 
 
La ricerca è stata realizzata dal Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti per conto del Comitato Italia 150 ed ha coinvolto 53 scuole di tutta Italia e circa 2400 insegnanti che hanno risposto ad un questionario di 40 domande. Essa ha indagato sulle motivazioni e le disillusioni, le idee e i comportamenti, i valori e le prospettive dei docenti in un momento particolarmente delicato per la scuola e la società italiana. Tre sono gli ordini di motivi che hanno mosso il CIDI in questa iniziativa. (leggi tutta la presentazione)

 

 

 

Presentazione della ricerca a Roma

NE PARLANO:

l'unità  

andkronos, ripreso in la repubblica - Torino 

education 2.0 

la repubblica 

dazebaonews.it 

avvenimenti  

micromega e la scuola è nostra 

riprendono l'articolo di Pirani 

il sito del PD


 

Nell'ambito delle iniziative di

 

BIENNALE DEMOCRAZIA  PER I GIOVANI E LE SCUOLE 

 

  

Processo alla scuola

  

a cura del CIDI – Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti

 

Domenico Chiesa, perito di parte per la difesa.

La foto della giuria dei giovani, dal sito di Biennale Democrazia

 

La scuola pubblica sul banco degli imputati: secondo alcuni il suo progetto di riscatto sociale è troppo oneroso e fallimentare e deve essere sostituito con percorsi di formazione calibrati sulle differenze, sui talenti individuali, sul merito. Ma il diritto di istruzione non deve essere garantito a tutti? Dopo le arringhe di accusa e difesa, i ragazzi di Biennale Democrazia sono chiamati a formulare il proprio verdetto.

 

Stampa  

"Tra i banchi" Riduci

   

Nella pagina "Iniziative" alcune foto della mostra.

 ARCHIVIO DI STATO DI TORINO

 

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia è stata allestita la mostra

 

“Tra i banchi. Frammenti di vite scolastiche dall’Unità ad oggi”.

  

La mostra sarà aperta al pubblico e alle scuole dal 18 febbraio al 16 aprile 2011 

 

È allestita, presso l’Archivio di Stato di Torino, negli spazi juvarriani al piano terra di piazzetta Mollino, la mostra storica, documentaria e fotografica dal titolo “Tra i banchi. Frammenti di vite scolastiche dall’Unità ad oggi”.      (leggi tutto il comunicato)  

(testi di presentazione dei materiali)

locandina .

 

LA PRESENTAZIONE SULLA STAMPA CITTADINA E NAZIONALE ...

I commenti dei visitatori

 

 

 

Sono stata alla mostra TRA I BANCHI e mi permetto di invitare colleghi e studenti ad andarla a vedere.                   

Si tratta di una mostra "breve", ma fruibile a diversi livelli. Ci sono i pannelli che raccontano la storia della scuola dall'Unità ad oggi, ma anche oggetti e documenti (dai banchi ai programmi svolti, i registri, le pagelle, i temi dei ragazzi etc,)
Soprattutto la visione accurata dei documenti è consigliata perchè, oltre ad essere divertente, è un bell'esempio di fonti storiche di cui noi tanto parliamo in classe.
Personalmente cercherò di portare qualcuna delle mie classi (colleghi refrattari permettendo), ma d'altra parte si sa non è stato facile unificare l'Italia, non sempre è facile collaborare tutti insieme per dare senso a ciò che si fa a scuola.
Buona festa a tutti

Patrizia 

 

 


 

 ... stamattima sono andata con mio marito a visitarla e mi sono anche commossa nel vedere  i vecchi oggetti del nostro  passato scolastico, ma soprattutto al pensiero della dedizione profusa  da tante insegnanti alla scuola pubblica, oggi che viene così poco considerata.

 Daniela Lenzi, di Donne e società civile                                                                     

 

 


 

Andrea;
Scuola Media Martiri di Nichelino
 
..... ho visitato anche io la mostra “Tra i banchi” e mi è piaciuta soprattutto la stanza dove c’erano le pagelle di persone come Giolitti ,Gobetti ecc. Curioso sapere che le persone colte quando andavano a scuola non avessero voti bellissimi per poi diventare da adulti persone con un’intelligenza molto elevata.

Un’altra cosa che mi ha interessato molto sono gli oggetti antichi usati a scuola dai nostri “colleghi” degli anni addietro. Mostra molto interessante consiglio vivamente di visitarla per farsi un’idea del passato (l’80% delle persone in quel periodo era analfabeta). Ringrazio la mia professoressa di italiano Caterina Amadio  per avermi dato l’opportunità di farmi un’idea sulla vita scolastica degli alunni di quei tempi e per avermi incuriosito con dei documenti molto interessanti.Ah... se tutte le persone degli anni ‘20 avessero avuto la mente di Gobetti  forse si sarebbe capito prima che l’arma più potente di Mussolini eravamo noi cittadini. Peccato che la storia non si faccia con i se....

 


 

Sono andato a visitare la mostra il giorno dei 150 d’Unità d’Italia. Mostra molto interessante anche se breve, perchè ricca di informazioni sulla scuola. Molto interessanti gli oggetti e mi è piaciuto vedere anche le pagelle delle persone che io ritengo molto importanti come Giolitti,Gobetti. Consiglio di andare a vederla perchè di sicuro, si impara qualcosa.
Stefano
Studente Scuola Media Statale di via Sangone Nichelino

Ingresso da Piazza Castello 209 e da Piazzetta Mollino (lato Teatro Regio).

 

Orario: lunedì - venerdì ore 10 - 18 (ultimo ingresso alle 17) - sabato ore 9 - 13.

 

INGRESSO GRATUITO

 

 I testi della mostra sono reperibili alla pagina "Didattica della storia".

 La presentazione della mostra su tuttoscuola.com 


 

La Stampa, 15 febbraio 2011

NEWS
15/02/2011 -

A Torino una mostra racconta 
un secolo e mezzo di scuola

 

Un'immagine della locandina della mostra

Un'immagine della locandina della mostra

 
 
 
 
 
 
 
 
 

L’esposizione è stata curata
da Primo Artistico,
Passoni e Steiner

LETIZIA TORTELLO
TORINO

Sembra passata un’eternità. Dai tempi delle divise e dei grembiulini, di gessetto, piuma, calamaio ed esercizi di calligrafia. Oggi quel mondo lontano diventa una mostra: inaugura giovedì alle 16 all’Archivio di Stato "Tra i banchi. Frammenti di vite scolastiche dall’Unità a oggi", un viaggio storico, documentario e fotografico sull’universo dell’istruzione pubblica. 

È un progetto del Cidi (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti), che ha coinvolto nella realizzazione gli allievi di tre istituti superiori: il Primo Liceo Artistico, il Passoni e il professionale Steiner. Due anni di lavoro, tra ricerche e originali opere di ricostruzione, hanno permesso di radunare nelle sale del palazzo di piazzetta Mollino ambientazioni e rari pezzi d’archivio che raccontano la vita di classe, dal Risorgimento ad oggi. (leggi tutto)

 

 


 

150 anni ma non li dimostra: insegnare il Risorgimento a scuola.

 .

Il resoconto della ricerca condotta dal Cidi Torino in Esperienza Italia.

 

   

Nella pagina "Iniziative" alcune foto della mostra.

 

Per i visitatori: se vuoi scrivere un commento...

se vuoi leggere i commenti ...

 

 ARCHIVIO DI STATO DI TORINO

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia è stata allestita fino al 16 aprile la mostra

 

“Tra i banchi. Frammenti di vite scolastiche dall’Unità ad oggi”.

  

7 aprile 2011: raggiunti i 10.000 visitatori!

 

 

 

 

 

"LA SCUOLA ITALIANA 1861 - 2011:

  

IDENTITÀ NAZIONALE E DEMOCRAZIA"

 

Dalla ricerca storica al percorso espositivo

 

 Il Cidi Torino, in collaborazione con l'Archivio di Stato di Torino e l'Asapi, promuove la ricostruzione dell’evoluzione della scuola italiana dal 1861 ad oggi, della sua  immagine sociale e di quella degli insegnanti, attraverso una ricerca su fonti originali che coinvolge archivi pubblici e privati. (Vai alla pagina cittadinanza)

 


Stampa  

PROMOZIONE E PARTECIPAZIONE

 

    All’interno delle iniziative in preparazione del Convegno Nazionale promosso

 

dal Forum regionale dell’Educazione e della Scuola

 

“Federalismo e autonomia scolastica per dare qualità alla scuola pubblica”

 

(22 marzo 2011)

 

Il Cidi Torino ha organizzato il focus group

  

Merito, differenze, uguaglianza

 

nel definire il senso dell’esperienza scolastica

 

per diventare cittadini

  

Incontro di studio e confronto sul concetto di “merito” in ambito educativo

  

·         Marco Boarelli, L’inganno della Meritocrazia

·         Bruno Trentin, A proposito di merito

·         Giancarlo Cerini, E se a “scattare” fosse il merito?

·         Terenzio Maccabelli, Il “merito” come criterio allocativo. le origini del dibattito sulla “meritocrazia”

-         Merito e eguaglianza da I mille. Le cose che cambiano

-          L'identità europea in prospettiva postcoloniale - lectio magistralis di Luisa Passerini

 

 


 

 XX Settembre, una festa dimenticata, una festa da ricordare

  

Il Cidi Torino, membro della consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni, ha partecipato alla manifestazione "Laici in piazza".

 

 


 

 

Costituzione di un centro di Ricerca sugli Adolescenti (vai alla pagina) per il confronto sulle problematiche emergenti e di emergenza, con l'intervento di esperti e l'apporto di prestigiose collaborazioni.

 

Attività interna

Apertura anno Cidi: 28 ottobre 2010

 

Intervista di Mario Ambel a Maria Luisa Masturzo e Margherita Fratantonio.

 

Assemblea degli iscritti: le iniziative dell'anno in corso; elezione del Direttivo, della Segreteria, dei revisori dei conti.

Iniziative pubbliche

 Il Cidi Torino ha partecipato all'organizzazione e alla realizzazione del seminario:

 ROMA, 14 ottobre 2010

 

SCUOLA PUBBLICA, IDENTITÀ NAZIONALE, DEMOCRAZIA NEI 150 ANNI DELLO STATO UNITARIO

 

Biblioteca Casanatense - Via s. Ignazio, 52

ore 15.30 - 18.30

 

L'incontro è inserito nell'ambito della ricerca affidata dal Comitato Italia 150 al Cidi di Torino

"Gli insegnanti italiani e la scuola della Costituzione: valori e comportamenti"

 

locandina

 

alcune immagini della giornata

 


Il seminario sulla riforma della scuola superiore si è tenuto presso l'Iss Colombatto di Torino, il 19 maggio 2010. (locandina)

 

 


Il Cidi Torino  collabora alla preparazione di nuove iniziative a favore della scuola pubblica, in accordo con le Associazioni presenti nel Forum regionale.

 


 

 È stato attuato un seminario per la scuola dell'infanzia sull'inserimento degli alunni non italofoni,  il 27 e 28 maggio 2010.

 


 

 

Il Cidi Torino ha collaborato alle iniziative preparatorie della 1^ Conferenza Regionale  sulla scuola per le seguenti tematiche:

 Miglioramento della qualità dei percorsi di insegnamento/apprendimento e innalzamento dell'obbligo scolastico

  Innovazione e riorganizzazione della scuola secondaria di secondo grado. Rapporti con la formazione professionale

 Integrazione di bambini e ragazzi abili e diversamente abili a scuola e fuori della scuola

 

Domenico Chiesa, all'interno della sezione "Appunti di viaggio" della conferenza, ha presentato la relazione  "LA SCUOLA CHE EDUCA".

 

 


 

 

 Il Cidi Torino ha promosso l'organizzazione di una ricerca storica che coinvolge più scuole italiane, nell'ambito degli eventi previsti per il Centenario dell'Unità d'Italia. Si è fatto promotore di una inchiesta, i cui risultati sono in via di elaborazione.

 

 


Home:Comunità operosa online:Iniziative :Politica scolastica:Ricerca :Formazione:C.R.E.A.:Materiali:Inviata speciale:cidito.it
Copyright (c) Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy